• redazioneolimpica

Villaggio Olimpico, assegnata l'area di Porta Romana



Il gruppo Fs Italiane ha portato a termine la procedura per la vendita dell’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano (nella foto aerea), che ospiterà il Villaggio Olimpico per i Giochi del 2026 con gli alloggi per gli atleti. Lo annuncia oggi un comunicato.

Ad aggiudicarsi la gara, con un’offerta di 180 milioni di euro il Fondo Porta Romana, gestito da Coima sgr e partecipato da Covivio, Prada Holding e Coima Esg City Impact Fund; il valore è di poco superiore alla media delle precedenti offerte non vincolanti.

Al termine dei Giochi, gli spazi verranno riconvertiti a social housing e case per studenti.

Il progetto si pone anche nell'ambito dell'accordo di programma siglato nel 2017 da Comune di Milano, Regione Lombardia e Fs per riqualificare i sette ex scali della capitale lombarda (Farini, Porta Romana, Porta Genova, Greco-Breda, Lambrate, Rogoredo, San Cristoforo). La stazione di Porta Romana sarà ricostruita e semi-interrata.

“In un momento così complesso che coinvolge trasversalmente molti settori economici, abbiamo portato avanti con determinazione, in sinergia con Regione Lombardia e Comune di Milano, la vendita dell'ex scalo ferroviario di Porta Romana, sul quale verrà avviato un intervento di riqualificazione urbana di verde pubblico, di student e social housing conseguenti alla realizzazione del Villaggio Olimpico per i Giochi invernali di Milano-Cortina 2026”, ha affermato Gianfranco Battisti, amministratore delegato e direttore generale del gruppo Fs Italiane.

“Il Villaggio Olimpico, in particolare, sarà un’importante vetrina internazionale per la città e contribuirà ad attrarre rilevanti flussi turistici che genereranno a loro volta un ulteriore indotto economico".

primosegno.png

P. IVA 03709460160

Via Frizzoni n.22,24121 Bergamo (IT)

CONTATTACI

primo-segno-week.png
bergame-logo-png.png
_Primosegno ARTE.png
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now