primosegno.png

P. IVA 03709460160

Via Frizzoni n.22,24121 Bergamo (IT)

CONTATTACI

primo-segno-week.png
bergame-logo-png.png
_Primosegno ARTE.png
  • redazioneolimpica

La fiamma olimpica arriva in Giappone. Ma che ne sarà dei Giochi?


Niente passerella "greca" per la fiamma olimpica: annullato il consueto viaggio fra le strade del paese che vide nascere i Giochi, mentre la fiaccola è stata portata in Giappone con un charter. Il volo è atterrato alla base di Matsushima (nel Tohoku, la regione colpita dal terremoto e maremoto del 2011), dove però non ha trovato 200 bambini ad accoglierla, come si era programmato: l'emergenza sanitaria ha obbligato gli organizzatori a una cerimonia in tono minore.

Per ora è, invece, confermata l'autorizzazione agli spettatori ad assistere al viaggio della torcia a lato strada, anche se è stato ricordato di evitare alcun tipo di assembramenti; nel caso in cui troppa gente si accalcasse ai bordi del percorso, gli organizzatori sospenderanno il viaggio della fiaccola.

Per una decisione sull'eventuale rinvio dei Giochi olimpici, invece, il Cio si è preso tempo fino a inizio giugno. “Continuate a prepararvi come meglio potete", ha comunicato il governo dello sport mondiale agli atleti. "Siamo fiduciosi che i provvedimenti adottati nel mondo per combattere il Covid-19 aiuteranno a contenere la situazione. Faremo la nostra parte, ponendo la salute di tutti al primo posto, ma salvaguardando l’interesse degli sportivi olimpici. Fin da febbraio abbiamo affidato a una task force, composta anche dall’Oms, il compito di monitorare gli sviluppi: ne seguiremo le direttive“.

Data la situazione, è però difficile pensare che il Comitato olimpico e gli organizzatori non stiano predisponendo uno o più piani B, da attuare in caso di rinvio. Che potrebbe portare i Giochi a svolgersi qualche mese più tardi – comunque entro fine 2020, dato che pressoché tutti gli avvenimenti sportivi del mondo sono stati rivoluzionati dal coronavirus e il calendario è da reinventare.

Oppure, sfalsando per una volta l'anno olimpico, nel 2021 o, più facilmente, nel 2022: in questo caso, la kermesse a cinque cerchi non dovrebbe neppure subire la concomitanza dei Mondiali di calcio, in calendario a novembre e dicembre a causa dell'impossibilità di giocare in Qatar nel periodo estivo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now