• redazioneolimpica

Gut, sehr Gut


Lara Gut-Behrami ©Pentaphoto

Sehr Gut: Super Lara è davvero tornata. Dopo un inizio 2021 esplosivo, la Gut-Behrami ha infatti conquistato il suo primo alloro mondiale nel supergigante femminile, gara che - rinvio dopo rinvio - ha aperto Cortina 2021.

Sciata tecnicamente quasi perfetta per la ticinese, che ha chiuso in 1’25”51, precedendo di 34 centesimi l'altra rossocrociata Corinne Suter e di 47 Mikaela Shiffrin; l'americana è stata penalizzata da una derapata verso fine gara, errore che le ha fatto lasciare sul terreno oltre 70 centesimi.

Il campionato del mondo è il quinto superG consecutivo vinto dalla Gut: il primo successo 2021 (Sankt Ankton, 10 gennaio) aveva rotto un digiuno di oltre dieci mesi dall'ultimo trionfo – in discesa a Crans, il 22 febbraio 2021 - e di quasi un anno dall'ultima affermazione in supergigante. Proprio a Cortina, il 22 gennaio 2020. Tra le congratulazioni giunte a Lara, anche quella del Genoa, squadra in cui milita il marito Valon Behrami.

Sehr gut anche per l'austriaco Vincent Kriechmayr, che ha conquistato l'oro nel supergigante uomini. Il tracciato - che i concorrenti percorrevano per la prima volta, non avendo potuto provarlo in precedenza - ha visto vari atleti uscire di pista; tra questi, i primi tre in lista di partenza.

Austriaco, ma naturalizzato tedesco dal 2019, anche il secondo classificato: la sorpresa Romed Baumann, che in carriera aveva archiviato solo due vittorie in Coppa del mondo, nel 2009 e nel 2012, entrambe in supercombinata. Terza posizione per il leader di coppa del mondo, il transalpino Alexis Pinturault; solo quinto l'azzurro Dominik Paris, campione del mondo uscente.

La prima giornata si chiude dunque con la Svizzera alla guida del medagliere (un oro e un argento); seguono Austria (un oro), Germania (un argento) e, appaiati, Francia e Stati Uniti (un bronzo a testa).

Post recenti

Mostra tutti