primosegno.png

P. IVA 03709460160

Via Frizzoni n.22,24121 Bergamo (IT)

CONTATTACI

primo-segno-week.png
bergame-logo-png.png
_Primosegno ARTE.png
  • redazioneolimpica

Coronavirus: a rischio Tokyo 2020?



Il premier giapponese Shinzō Abe (nella foto) avrebbe chiesto un rinvio di due settimane dei Giochi Olimpici di Tokyo per contenere la diffusione del coronavirus. Questo mentre a cinque mesi dall'accensione della fiaccola domina l'incertezza più totale: nessuno sa se il massimo avvenimento sportivo mondiale prenderà luogo nei tempi previsti, inizierà con un lieve ritardo o – fatto inedito nella storia olimpica – sarà rinviato di un anno.

Possibile anche la cancellazione, come ha dichiarato Richard Pound, il membro più anziano del Cio, alla Associated Press. "Per poter valutare, c'è una finestra di tre mesi", ha affermato, suggerendo che a maggio il comitato olimpico farà le sue valutazioni. Questa, ha aggiunto, "è la nuova guerra e occorre affrontarla. A quel punto, direi che le persone dovranno chiedersi: è sotto controllo a sufficienza per essere sicuri di andare a Tokyo oppure no?".

Più ottimista Giovanni Malagò, presidente del Coni: "Le Olimpiadi si faranno assolutamente", ha assicurato: "ogni giorno parliamo con il Cio e non c’è nessun elemento inverso, vi do la mia parola d’onore”. Il Giappone è stato fortemente colpito dall'epidemia, e l'evolversi della situazione sarà decisiva per il regolare svolgmimento dei Giochi.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now